.
Annunci online

mastergiornalismopz


Diario


24 agosto 2007

Si è sempre un po' bambini

 "Se quelli sono ingenui, io sono Cappuccetto Rosso" ha dichiarato Rafa Benitez, allenatore del Liverpool, riferendosi ai giocatori del Chelsea e alle esternazioni avvocatizie del loro tecnico, José Mourinho.
"E' stato peggio di quando ho scoperto che Babbo Natale non esiste" ha detto Adam Levine, cantante californiano della band dei Maroon 5, "riferendosi alle deludenti prestazioni, a letto, della tennista Maria Sharapova, sua ex fidanzata.
E' proprio vero che non si smette mai di essere bambini... Due piccole considerazioni: 1) A Rafa Benitez un po' ce lo vedo con il vestito di Caperucita Roja; 2) Adam Levine farebbe meglio a cantare, che a cercarsi pubblicità. A parte che ci sarà stato un motivo se, come dice lui, l'avvenente sportiva stava ferma e zitta durante i rapporti.
Pensavo una cosa, nei due secondi che ho avuto ieri per pensare: se quando uno ammattisce crede di essere Napoleone, se fosse ammattito Napoleone chi avrebbe creduto di essere?
Antonino




permalink | inviato da mastergiornalismopz il 24/8/2007 alle 11:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


20 luglio 2007

Tanti auguri Canio!

Via Anacapri,42 - Roma
Siamo a casa di Canio, per festeggiare il compleanno del nostro "imprenditore", come astrusamente lo chiama l'ottima Iranna....
Presenti: Emy, Ida, Olaf Nwankwo e José Pedro, Iranna, Afra, Antonio, Fabiana, Costanza, Daniele Er Gemello, oltre ovviamente, al festeggiato.
Da questo balcone al quarto piano, nel caldo più boia, partono brindisi a Canio e un saluto a tutti i masteristi / stagisti... E fatevi sentire, ché manco "Chi l'ha visto" ha più vostre notizie!
Aloa




permalink | inviato da mastergiornalismopz il 20/7/2007 alle 1:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


25 giugno 2007

Fulvio adottato da Ziggy Marley

Bentornati a Power masterers' stage news, le ultimissime sugli stagisti del master di Potenza.
Anche oggi cinque novità dalle sedi, raccolte dagli inviati speciali Olaf, Nwankwo e José Pedro.

1) Dopo l'articolo su Ziggy Marley, Fulvio è stato adottato dall'artista giamaicano e destinato dallo stesso a raccoglierne l'eredità musicale. Esordirà nel 2009 con l'album "Avellino burning", preceduto dal singolo "No play-off, no cry". Voci dicono che il barbuto giornalista, di passaporto dauno-caraibico, abbia anche in programma un sonoro paliatone all'estensore di queste due righe e passa.

2) Ala Erriquez ha stabilito il nuovo record di rientro a casa dopo la giornata di stage (il precedente apparteneva ad Asterisc e Obelisc, i due galli a Roma, estradati dalla redazione alle 23.22 di giovedì scorso). La temeraria giornalista del Corriere di Trento, dopo aver mangiato abbondanti porzioni di Knödeln (piatto tipico i cui ingredienti sono mollica di pane secco bianco, speck/pancetta, salame, latte, burro, farina bianca, uova, brodo, prezzemolo, erba cipollina, noce moscata e sale) si è recata al Teatro Spazio 14 per seguire il suo bravo evento delle 21.30, ignara del rinvio di dure ore deciso dalla direzione. Tornata in redazione alle 00.45, ha scritto il pezzo in meno di 10 minuti, salvo accorgersi che l'edizione era stata già inviata alle stampe.

3) Giuseppe Malaspina ha abbandonato il giornalismo. Giunto a Ferrara per lo stage, ha conosciuto il pifanosista della "Banda Virado No Moi de Coentro", nata nel 2001 a Bahia, per diffondere la cultura musicale del nord-est brasiliano. Il giovane reggino ha acquistato a sua volta un pifanos e suonerà con il suo nuovo gruppo al Ferrara Buskers Festival, in programma al 20 al 26 agosto nella città estense.

4) Per darsi un tono, Francesca Palombi parla al telefono con voce bassa e cupa, dicendo di essere Palumbo. Francesca, smettila: non sopporto più che mi chiamino Francesca!

5) I giornalisti di La7 si sono accorti che Gino Martina non era Paul Cayard e lo hanno fatto accomodare, con i dovuti riguardi, fuori dallo studio televisivo del programma sull'America's Cup. Ora vaga meditabondo sul lungomare di Valencia, sperando che qualcuno lo scambi per lo skipper De Angelis e possa timonare Luna Rossa nella prossima edizione della Louis Vuitton Cup.




permalink | inviato da mastergiornalismopz il 25/6/2007 alle 16:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


23 giugno 2007

Antonino e Savino, vacanze romane

Ecco le prime scoperte e i primi successi, riguardanti la prima fase di stage dei masteristi dell'Afusb:

1) Diego è il misterioso mittente dei proiettili a mons. Bagnasco.
2) Dopo l'arrivo di Franz Klein Liebend (Francesco Amorosino) a Bolzano, i sondaggi parlano di un'impennata del partito filotedesco, balzato dal 60 all'84 per cento delle preferenze.
3) Sefy non ha ancora trovato casa, perchè - dopo aver studiato minuziosamente il vocabolario di tedesco per chiedere informazioni in maniera ortodossa - si è accorta solo ora che Trento è l'ultima frontiera dell'idioma italico.
4) I "magnifici" Antonino e Savino sono stati premiati come i turisti del mese dall'Associazione "Castellum" - Cultura Sport Spettacolo e Turismo di Roma.
5) Gino è stato scambiato per Paul Cayard, mentre era in gita al porto di Valencia, e ingaggiato come commentatore da La7, nel programma sulle finali di Coppa America.

Alla prossima puntata.




permalink | inviato da mastergiornalismopz il 23/6/2007 alle 18:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


15 giugno 2007

Le avventure di Asterisc e Obelisc

Roma, 15 giugno, ore 23.38
Numero 132 di via Palmiro Togliatti.
Fa un caldo boia. Cercando la giusta posizione per far arrivare il PC a portata di cavo Internet (essendo impossibilitato l'accesso come amministratore, non mi si connette wireless... dannato PC del master), ripenso a questa prima settimana romana... Asterisc e Obelisc, i due "galli" a Roma...
Come ripenso alle mail dei vari masterizzati stagizzati in giro per la Penisola... Ho sentito quasi tutti contenti e soddisfatti: lavoro, apprezzamento, belle prospettive. Dai tre trentini (ma non erano trentatrè? mah...) che entrarono a Trento e Bolzano trotterellando, ai milanesi d'origine e d'adozione, dal dauno pescarese ai salernitani... Dateci dentro ragazzi, che siamo una bella squadra, come disse alla prima giornata il mister del Messina ai suoi...
Asterisc e Obelisc hanno finalmente calcato la superficie produttiva del quotidiano sportivo, che ci ospiterà per tre mesi... Abbiamo fatto incetta di suggestioni visive (praticamente: abbiamo osservato "come si fa", ma detto in quell'altro modo ha un tono più professionale) e incamerato competenze da mettere a frutto dalla prossima settimana... Ammazza, è per questo che c'è un po' di stanchezza latente....
Cari ragazzi, conto di aggiornare il blog un po' più spesso... A presto, gioventù!
Il vostro
Obelisc




permalink | inviato da mastergiornalismopz il 15/6/2007 alle 23:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


26 aprile 2007

Oggi test di storia contemporanea: dite la vostra... bufala!

L'ecatombe dei nostri orgogli...
E pensare che proprio ieri la mia ragazza mi consigliava di ridimensionarmi...
Il test di storia contemporanea approntato per stamattina dal buon "comandante" Tassinari ha letteralmente massacrato la convinzione che ognuno di noi avevadi sé...
Per quanto mi riguarda, Olaf, Nwankwo e José Pedro, i miei tre ormai leggendari neuroni, sono riusciti nell'impresa di ottenere un 7 e dispari su 19 domande. Poco da andarne fieri...
Tanto per riderne un po', vi scrivo alcune delle mie risposte più "clamorose", invitandovi a fare altrettanto. D'altronde, chi sa ridere dei propri errori può trarne maggiori insegnamenti...
Buon divertimento!
Le mie perle
Quante guerre ha combattuto l'Italia nello scorso secolo? Due.... (Esatta: quattro o sei)
Quale dei seguenti congressi non è stato internazonale e perché: Berlino, Vienna, Bad Godesberg, Monaco? (nessuna risposta...)
Indica un fatto storico significativo per ciascuno degli anni indicati? 1857: seconda guerra d'indipendenza. 1898: prima impresa coloniale italiana. 1956: costruzione muro di Berlino.
Qual è il primo genocidio dell'era contemporanea? Quello degli ebrei (risposta esatta: quello dei pellerossa)




permalink | inviato da il 26/4/2007 alle 13:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


20 aprile 2007

Il pomeriggio al parco della Grancia (ossia: sentirsi liberi)!




permalink | inviato da il 20/4/2007 alle 14:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa


16 aprile 2007

Corbezzoli!

Ciao teste di rooter,
torno a vergare con la mia consueta maestria questo e-foglio per due considerazioni, elaborate dopo un briefing di 12 giorni fra i neuroni Olaf, Nkankwo e José Pedro, e l'astrocita Jean-Pasqual.
La prima è la desolazione che ormai alberga sul nostro blog, come la calandra nell'afa di agosto. Suvvia, ragazzacci, diamoci una mossa... Non è che senza i tre moschettieri della mia psiche, più il D'Artagnan della situazione, queste pagine devono necessariamente restare bianche! Fortuna ha voluto che l'ottimo Macondo ci abbia segnalato il suo pregevole spunto di riflessione...
La seconda considerazione è la segnalazione del buon "capitan" Tassinari, che ha elogiato questo nostro tempio scrittorio: e chi lo doveva dire! Ora, però, cerchiamo di non passare dalla stima ai cazziatoni, per fare una citazione ugomariana. Il blog è nostro, non facciamolo morire.
Con affetto e riverenza, i quattro dell'ave (Ugo) Maria vi augurano un buon prosieguo.
Il vostro,
Puyol




permalink | inviato da il 16/4/2007 alle 17:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


11 aprile 2007

Per me lo so

"conforme a chi?
conforme a cosa?
conforme a quale strana posa?
va peggio, va meglio
non so dire non lo so
la prima volta fa sempre male
la prima volta ti fa tremare
sei tu sei tu
sei tu chi può darti di più
la terza volta ti fa pensare
la quarta volta stai a guardare
sei tu sei tu
sei tu chi può darti di più
in un eterno presente
che capire non sai
l'ultima volta non arriva mai
l'ultima volta non arriva mai
in questo presente
che capire non sai
sei tu sei tu
sei tu chi può darti di più"
CCCP


...un piccolo grande invito a riflettere sulla nostra attuale condizione
...con la speranza di farvi cosa gradita
il vostro Macondo




permalink | inviato da il 11/4/2007 alle 10:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


31 marzo 2007

Ragazzi, ritroviamo l'unità...

Buon week-end masterizzati,
figli di uno 007, nipoti di una coppia di RITARDATARI CRONICI, era da un bel po' che i prodi José Pedro, Nwankwo e Olaf non entravano in congiuntura favorevole, per partorire qualcosa da darvi in pasto... Stavolta, sebbene affetti enTREmbi da problemi di cuore, i tre guasconi scendono in campo per fare alcune piccole considerazioni.
La sindrome da GRANDE FRATELLO, che sta attanagliando i 32 ospiti dell'ala ovest dell'Alta Formazione, troverà per fortuna un tonificante sedativo nelle ferie pasquali.
Al di là di questo, ragazzi, José Pedro suggerisce che "chi si fa i fatti suoi, campa cent'anni". Nwankwo incalza dicendo che, per primeggiare e brillare in un gruppo, è meglio farlo valorizzando le proprie capacità e non sottolineando le altrui debolezze. Olaf, che è bello e biondo, dice si... Lui dice sempre si!
Un saluto, anche se in ritardo...
Il vostro,
Puyol




permalink | inviato da il 31/3/2007 alle 13:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     luglio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La Frase del giorno

VAI A VEDERE

ansa
corrieredellasera
repubblica
lastampa
sole24ore
gazzettadellosport
basilicatanet
ordinedeigiornalisti
FNSI
a.s.la fiasca
canio


La freddura del giorno
La storia di Adamo ed Eva fu il primo melo-dramma?

L'aforisma del giorno
"Non mi sembra un uomo libero quello che non ozia di tanto in tanto".
(Cicerone)










CERCA